Porridge di avena

Ecco finalmente la mia ricetta del porridge di avena (o farro). In realtà credo sia molto diversa da quella del porridge originale, ma a chi come me non piacciono troppo i gusti "papposi", sicuramente questa versione sarà gradita!

Ci vuole davvero poco per realizzare una colazione appetitosa, ricca di tutti i nutrienti e che dia una bella svegliata al metabolismo. 

INGREDIENTI:

  • fiocchi di avena o farro al naturale
  • latte a piacere o acqua (vaccino, soia, mandorla, avena... con l'acqua viene bene uguale, ma meno saporito)
  • zucchero di canna / sciroppo d'agave / miele / dolcificante
  • semi di chia
  • frutta secca (mandorle/anacardi/noci)
  • frutta fresca
  • cioccolato

 →la ricetta può essere molto varia, a seconda dei propri gusti ←

PROCEDIMENTO

In un pentolino metti i fiocchi, aggiungi l'acqua o il latte fino a coprirli bene. Accendi il gas a fiamma dolce e lascia andare.

Aggiungi lo zucchero o i vari sciroppi e mescola.

Poi, di volta in volta, aggiungi tutti gli ingredienti (semi di chia, frutta secca tritata..) sempre mescolando per far assorbire bene il latte dai fiocchi. Se verso fine cottura (quindi dopo 3-5 minuti) è rimasto ancora molto liquido, spegni il gas e copri.

Versa in una ciotola e decora con frutta fresca a piacere e scaglie di cioccolato fondente.

 

PROPRIETA' NUTRIZIONALI

SEMI DI CHIA

Presentano un contenuto di

  • CALCIO pari a 177 milligrammi 100 grammi. 
  • OMEGA3 per il 20% del loro peso 
  • VITAMINA C
  • FERRO
  • POTASSIO
  • AMMINOACIDI ESSENZIALI per la formazione delle proteine da parte dell'organismo (metionina, cisteina e lisina)

AVENA

Una fonte di carboidrati a lenta digestione, ricca di fibre e per questo in grado di fornire energia a lungo termine senza causare picchi insulinici.
E' il cereale più ricco in proteine (12,6-14,9%) e di sostanze grasse, tra cui l'essenziale acido linoleico. Contiene anche una buona quantità di fibre solubili, che rendono l'avena un alimento ideale per placare l'appetito e regolarizzare la funzione intestinale. 

La Food and Drug Administration Statunitense afferma che l'avena favorisce l'abbassamento dei livelli di colesterolo.
Per accentuare il suo effetto ipocolesterolemizzante, si consiglia il consumo di crusca d'avena Questo alimento, grazie alla sua altissima capacità di attirare acqua e alla presenza di molti oligoelementi, abbassa in tempi brevi il colesterolo "dannoso" (LDL), senza influenzare quello "buono" (HDL). 

PER 100 G DI AVENA: 

Carboidrati 66,27 g    
Grassi 6.90 g    
Proteine 16.89 g 

 

FRUTTA FRESCA

fornisce zuccheri come il fruttosio che danno energia e a seconda della stagione e dei colori, un'ottima quantità di vitamine,antiossidanti e minerali.

FRUTTA SECCA (vedi post «NOCI» in ricette)