Addominali e gravidanza: la diastasi dei retti

In collaborazione con la dott. Francesca Rolli, ostetrica specializzata in rieducazione del pavimento pelvico.

Un argomento molto delicato, ma al tempo stesso molto importante, è la diastasi addominale che colpisce e cambia la vita di molte donne in gravidanza.

COS’è LA DIASTASI DEI RETTI?

La gravidanza e la vita dopo il parto, per alcune donne, può essere un problema a causa della separazione dei retti addominali, chiamata anche diastasi dei retti addominali.

In questa condizione i retti addominali si allontanano dalla linea mediana del corpo causando la separazione di questi muscoli.

teaserbox_45258185.png

Il caratteristico segno della diastasi addominale è una sorta di cresta che si forma in corrispondenza della linea alba e che va dal processo xifoideo dello sterno all'ombelico.
A rendere particolarmente evidente la suddetta cresta è la tensione muscolare dei muscoli dell'addome.

Nelle donne incinte, la cresta derivante dalla diastasi addominale è poco evidente all'inizio della gravidanza, mentre tende a rendersi particolarmente visibile durante gli ultimi mesi della gestazione. Tale separazione può manifestarsi nell'ultimo trimestre della gravidanza e la situazione può diventare più problematica dopo il parto, quando gli addominali sono indeboliti.

La diastasi può essere causata dal nuovo assetto ormonale dato dalla gravidanza che favorisce l’assottigliamento del tessuto connettivo. Anche il peso del feto è una componente importante in quanto esercita pressioni sulla parete addominale.

La diastasi dei retti riduce l'efficacia con cui gli addominali esercitano un'azione stabilizzante del tronco, dando origine o aggravando mal di schiena e causando instabilità del bacino.

Soffrire di tale condizione in una precedente gravidanza aumenta la probabilità che essa si ri-prensenti in una gravidanza successiva e con una gravità maggiore.

Tra i fattori di rischio della diastasi addominale delle donne incinte meritano una citazione particolare:

  • L'età superiore ai 35 anni (anche se può capitare anche ad una 25enne ---> vedi altri fattori predisponenti sotto)
  • Un feto dal peso elevato

  • Una gravidanza multipla (N.B: per multipla, s'intende gemellare)

  • Una storia passata di altre gravidanze

  • Familiarità

  • Sovrappeso prima e durante la gestazione

È POSSIBILE PREVENIRE LA DIASTASI ADDOMINALE?

È possibile prevenire la comparsa della diastasi dei muscoli retti addominali sia prima di intraprendere una gravidanza, tramite il rafforzamento del CORE, ovvero del complesso coxo-lombo-pelvico, tramite esercizi mirati, sia durante la gestazione stessa partecipando a corsi di ginnastica in gravidanza tenuti da esperti nel settore, oppure attraverso alcuni semplici accorgimenti:

  • sedersi nel modo giusto con la schiena dritta senza accavallare le gambe

  • eseguire esercizi per rinforzare e stabilizzare il trasverso addominale e struttura lombare

  • seguire attività fisica senza sforzi eccessivi (aumento pressioni endoaddominali)

  • fare attenzione alla postura e cercare di correggere posizioni errate

Sono dunque consigliati corsi specifici per gestanti tenuti da ostetriche, a terra oppure in acqua.

POSSONO CREARSI DELLE COMPLICAZIONI ?

L’allontanamento dei retti addominali possono causare ulteriori complicanze come aponeurosi infiammata e sfibrata, ernie epigastriche o addominali, portando a difficoltà nelle attività giornaliere e nell’esercizio sportivo.

SI PUÒ RECUPERARE LA FORMA CHE SI AVEVA PRIMA DELLA GRAVIDANZA? 

Come dice un vecchio detto “prevenire è meglio che curare”, quindi iniziare prima o durante una gravidanza ad eseguire esercizi che mirano a sollecitare il muscolo trasverso addominale, ovvero il muscolo più profondo dei nostri addominali, non può che rinforzare la parete addominale ed evitare che questa si separi troppo facilmente.  

Nell’allenamento si avranno esercizi che vanno ad includere anche gli addominali più superficiali rispetto ai muscoli stabilizzatori di colonna e del bacino, come plank e tenute isometriche in diverse inclinazioni e intensità a seconda del proprio livello e della propria condizione fisica.

Di fondamentale importanza è anche la tecnica di respirazione con il corretto coinvolgimento del diaframma toracico, per imparare sia a contrarre e distendere la muscolatura e sia a rilassarsi profondamente già con pochi respiri.

Per le più e le meno esperte di sport e fitness, fare esercizio fisico mirato durante la gravidanza permette di rafforzare il trasverso dell’addome ed i muscoli della zona lombare prevenendo la diastasi dei retti.

Affidatevi sempre a professionisti competenti e iscrivetevi a corsi di recupero del tono addominale post parto organizzati da ostetriche esperte in questo settore.

In alcuni casi gravi, la semplice attività fisica e rinforzo muscolare non è sufficiente e sarà opportuno rivolgersi ad un chirurgo plastico per ricostruire la parete addominale e ed eseguire una addominoplastica.

 

Francesca Rolli

IMG_20171017_151446.jpg

Ostetrica specializzata in rieducazione del pavimento pelvico, lavora presso diversi studi medici a Parma e provincia, tiene corsi di fitness in gravidanza in acqua e a terra, ma anche di recupero tono addominale dopo il parto. Effettua valutazioni perineali, preparazione del pavimento pelvico al parto, recupero del tono muscolare perineale post parto e tratta tutte le disfuzioni pelvi-perineali (incontinenza urinaria, dolore durante i rapporti, vulvodinia, stipsi, emorroidi ecc…).

www.francescarolli.it

Tel:3483358345

e-mail: francescarolli92@gmail.com

pagina FB: Ostetrica Francesca Rolli

Per saperne di più:

Facebook: Diastasi Italia Page

Sito internet: www.diastasiaddominale.com

MANGIARE SANO FUORI CASA, SI PUO'?

Spesso chi sta seguendo un piano dimagrante o sta cercando di mangiare in modo sano, si trova in difficoltà di fronte a inviti a pranzo o a cene tra amici.

Cosa si mangierà? La solita pizza? Però sono a dieta! Sgarro? O non vado?

Tenendo sempre a mente che una dieta sana è da seguire quotidianamente e nei giorni speciali si può anche fare uno strappo alla regola, in certi casi, in cui gli inviti o i pranzi di lavoro sono frequenti, c'è da presetare un po' più di attenzione a quello che offre il menù.

In tutti i ristoranti è possibile mangiare in maniera equilibrata, basta scegliere sempre una fonte di carboidrati, che può essere un primo piatto, una di proteine, come un secondo, e delle verdure.

No, non mi sono dimenticata dei grassi! Però la cucina dei ristoranti non bada molto alla quantità di olio usata in fase di cottura o condimento, quindi si da per scontato che un'abbondante quota lipidica sia assibilabile già solo con la prima portata.

Per i più pignoli, si può anche chiedere al cameriere della semplice carne e verdure alla griglia, per poi decidere da soli quanto pane e olio (extravergine di oliva) aggiungere, in modo da tenere sotto controllo tutti i macronutrienti.

Oppure, attenzione attenzione, provate qualche ristorante etnico!

Ebbene sì, anche se la Nostra Cucina è la più buona del mondo, è anche vero che siamo molto attaccati alla tradizione e quindi, spesso. è difficile trovare proposte healthy nel menù. I ristoranti etnici, come la cucina giapponese o indiana, offrono spesso piatti ben bilanciati, sani e insaporiti solo con le spezie.

Al prossimo invito a mangiare fuori non tirarti indietro. Anzi, proponi un'idea diversa dalla solita pizza!


#NonMangioStranoMangioSano

DISTURBI DEL SONNO E MAG NOTTE

Quando   si    parla    di     disturbi     del     sonno,     si     pensa     immediatamente     all'insonnia. Sebbene gli studi epidemiologici degli ultimi anni abbiano confermato che l'insonnia è il disturbo più frequente, anche l'ipersonnia, cioè il disturbo opposto all'insonnia o le sindromi delle apnee morfeiche (OSAS)  sono più frequenti di quanto si potesse immaginare.

 via Pinteres

via Pinteres

Prendendo spunto dagli Studi dell’Associazione americana che studia i disturbi del sonno (Association of Sleep Disordes Centers), sono state delineate quattro categorie di Disturbi del Sonno:

  1. Disturbi dell'inizio e del mantenimento del sonno o insonnie;
  2. Disturbi da eccessiva sonnolenza o ipersonnie;
  3. Disturbi del ritmo sonno-veglia;
  4. Disturbi associati al Sonno, a stadi del Sonno o a risvegli parziali, complessivamente chiamatiparasonnie.

Questi  disturbi  possono  colpire  tutti,  e  a  tutte  le  età,  e  i sintomi più  frequenti  sono relativi all'avere difficoltà di addormentamento, non riuscire a riposare bene o a sufficienza.

Spesso si manifestano nell'aspetto, con la presenza di occhiaie, borse sotto agli occhi, palpebre appesantite, e nel comportamento con ansia, irritabilità, nervosismo e una sensazione costante di stanchezza.

Se il sonno non viene disturbato da cause di origine psichica o alterazioni del bioritmo, prima di ricorrere ai farmaci è sensato provare soluzioni più semplici che aiutino a rilassare il corpo: come un bagno caldo o un massaggio.

 

COME DORMIAMO

Il cervello ha tre stati principali di attività e funzione:

  1. la veglia
  2. lo stato di rapid eye movement (detto più semplicemente stato REM) del sonno
  3. lo stato non-REM (NREM) del sonno.

E' durante il sonno REM, che abbiamo i nostri sogni più vividi. In questo stato, il cervello diventa elettricamente e metabolicamente più attivo. Infatti, letture elettroencefalografiche (EEG) effettuate durante il sonno REM sembrerebbero simili a quelle registrati quando si è svegli.

Allo stesso tempo, nella fase REM il cervello "disinserisce" automaticamente i muscoli. Anche in un sogno vivido ed estremamente movimentato, non si può reagire se non con attività mentale.

 

IL SONNO SANO

Il sonno sano consiste in una serie di cicli ricorrenti, da 70 a 120 minuti di lunghezza ognuno, di sonno NREM e sonno REM (figura 1). 

Un esempio di sonno normale è caratterizzato da 4 cicli che terminano ognuno con una fase REM di durata crescente, fino al risveglio.

 

COME ANALIZZARE IL SONNO

Prima  di  ricorrere  a  test  medici,  come  la  Polisonnografia,  è  possibile  farsi   un'idea  del  proprio sonno tramite apposite app e device (ad esempio gli orologi fitness).

Ho voluto in prima persona provare ad analizzare il mio ciclo di sonno e ho notato di avere un sonno disturbato e non ristoratore, con grafici molto diversi da quelli del sonno sano, accusando di conseguenza, stanchezza, spossatezza e relativi "sintomi" il giorno successivo.

 

 

LA MIA ESPERIENZA CON MAG NOTTE

COS'E' MAG NOTTE

IMG_9469.JPG

Mag Notte (link: https://www.ilmagnesio.it/la-gamma/mag-notte) è un integratore alimentare che aiuta a migliorare la qualità del sonno a base di Magnesio, Melatonina, Griffonia e Triptofano. E' indicato per chi ha difficoltà ad addormentarsi o si sente stanco al risveglio. Mag Notte aiuta a dormire bene favorendo il rilassamento e il benessere mentale ed è utile anche per alleviare i disturbi da jet lag. La sua assunzione si fa prima a dirsi che a farsi: essendo orosolubile, si apre la bustina e si versa il contenuto direttamente sulla lingua.

Mag Notte agisce contro i disturbi del sonno grazie alla sua TRIPLA AZIONE:

  1. Contribuisce a ridurre stanchezza e affaticamento grazie al Magnesio
  2. Aiuta a ridurre il tempo necessario ad addormentarsi grazie alla Melatonina
  3. Migliora la qualità del sonno grazie alla Griffonia, ricca in triptofano, precursore della melatonina e della serotonina, ormone che favorisce il rilassamento il benessere mentale

 

PERCHÉ' FUNZIONA

Il magnesio è un elemento fondamentale utilizzato dal nostro organismo in caso di stress; di conseguenza, in simili circostanze i suoi livelli calano fortemente. Tale elemento è inoltre cofattore di molti enzimi, tra cui quelli che regolano il sonno. L'abbinamento del magnesio a sostanze come  le vitamine lo rendono maggiormente sfruttabile dal nostro organismo.

La melatonina è un ormone prodotto naturalmente dal nostro corpo, ovvero dalla ghiandola pineale (o epifisi), ghiandola posta alla base del cervello. Agisce sull'ipotalamo regolando il ciclo sonno-veglia. Oltre che negli esseri umani, essa è prodotta anche da animali, piante (fitomelatonina) e microorganismi. Poco dopo la comparsa dell'oscurità, le sue concentrazioni  nel  sangue  aumentano  rapidamente e raggiungono il massimo tra le 2 e le 4 di notte per poi ridursi gradualmente con il mattino, poiché l'esposizione alla luce inibisce la produzione della melatonina in misura dose-dipendente.

La griffonia è una pianta legnosa della famiglia delle fabacee. Il suo estratto secco è un integratore alimentare utilizzato in erboristeria  ed  in  fitoterapia  per  le  sue  proprietà  di regolatore  dell'umore, del sonno e dell'appetito. La griffonia è ricca in triptofano: è un amminoacido che l'organismo umano non è in grado di sintetizzare e, per questo motivo, deve essere introdotto con gli alimenti; presente in particolar modo nelle proteine animali, si classifica tra gli amminoacidi essenziali. Oltre a partecipare alla costituzione delle proteine dell'organismo, interviene nella sintesi di serotonina e si è rivelato un rimedio abbastanza efficace e sicuro per favorire il sonno, data la sua capacità di alzare il livello nel cervello della serotonina e della melatonina.

 

IL MIO SONNO DURANTE E DOPO L'ASSUNZIONE DI MAG NOTTE

IMG_9543.JPG

Da come si può vedere dai grafici, il mio sonno, durante e dopo l'assunzione di Mag Notte è decisamente migliorato, aumentando la percentuale di qualità del sonno (secondo l'app Sleep Cycle) dal 59% fino ad un picco massimo del 97% e creando delle costanti curve di fase di sonno profondo e fase REM tipiche del sonno sano.

 

Per avere maggiore efficacia da parte dell'integratore, ho prestato attenzione a non usare il cellulare o altri schermi luminosi quando mi coricavo, a creare oscurità nella stanza e preferire alimenti che digerisco bene a cena.

 

Ricordate che gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.

 

 

NonMangioStranoMangioSano

 

4 consigli per sopravvivere alla Pasqua (e a tutte le feste in famiglia)

Cari amici fit,

non vi abbandono mica in un cheat day come questo, dove sicuramente molte di voi hanno seguito la dieta fedelmente o l'hanno accantonata in un cassetto dando libero sfogo alla propria fame con conseguente senso di colpa.
Come ben sapete, io sono dell'idea si dovrebbe mangiare sano con naturalezza nella propria quotidianità, ma che nei giorni speciali, di FESTA (che non significa ogni domenica di ogni mese) si può fare tranquillamente uno strappo alla regola senza l'ansia di morire di tumore al colon a causa di un paio di fette di salame o di avere il colesterolo alle stelle per via di qualche dolce non light.

Premesso questo, può capitare che qualcuno pensi di aver rovinato il buon operato degli ultimi mesi o di aver mandato all'aria tutti i sacrifici fatti per perdere qualche kg di troppo. 

E per questo vi dico: keep calm and go to the gym! (traduzione: mantieni la calma e vai in palestra!)
No, no, non a fare cardio (perché tanto non è che bruciate quello che è ancora nello stomaco o nell'intestino 😂) ma a sollevare PESI.

Se pensate che tutto il cibo ingerito si trasformi in grasso, sbagliate di grosso!

Il cibo, i nutrienti, i carboidrati, le proteine e anche i grassi, sono i mattoncini per costruire i muscoli. Senza di loro i muscoli non crescono - e per mettere 2 kg di muscoli, ci vuole almeno 1 anno di ottimo lavoro- .

Quindi i miei consigli per sopravvivere alle mangiate di questi giorni, sono:

  1. Non pesatevi. Il peso che vedrete sulla bilancia, non sarà di chili di ciccia, ma di acqua e ritenzione idrica, quindi un peso che varia nel giro di un paio di giorni e non affidabile.
  2. Mangiate senza pensieri, ovviamente cercando sempre di contenervi 😂
  3. Appena potete, fate esercizi con dei alti carichi: squat, affondi, push up, spinte per le spalle... Se state cercando di far crescere i vostri glutei, questo è sicuramente il momento migliore.
  4. Non frustratevi punendovi con l'attività cardiovascolare. Il corpo è una macchina perfetta, ma non stupida. Vestirvi con felpe, panciere e darvi ad una corsa matta e disperata per bruciare e sudare vi farà perdere solo liquidi, ritrovandovi disidratate, con la pelle secca e ritenzione idrica.

Mangiate, siate felici e poi spingete! 

NonMangioStranoMangioSano

 

Abbigliamento total Nike Women

NonMangioStranoMangioSano va al liceo Carlo Livi (Prato)

Io ancora devo realizzare che un liceo scientifico mi abbia chiesto di parlare di nutrizione e vita sana in un forum di 2 ore... ( e per la seconda volta! )✌🏻
Lo scorso anno ero in una classica aula con circa 30-40 ragazzi e ragazze. 😍Quest'anno ne eravate più di 100!!😍


😅 Non potete immaginare l'emozione che mi avete fatto provare❣️🙈 Io, io quella che la scuola proprio la odiava, che non vedeva l'ora finisse, che i professori che stimava (e ancora stima) si contano sulle dita di una mano.
Darmi la possibilità di mettermi dall'altra parte, di insegnarvi, di spiegare, di mostrarvi la passione per la biologia, la chimica e la scienza mi ha dato una carica di adrenalina da non riuscire a dormire ieri notte! 😆


Io vi ringrazio ancora una volta per la vostra attenzione, interesse e, soprattutto, fiducia e spero che questa mia lezione vi sia rimasta un po' nella testa e anche un po' nel cuore.


NonMangioStranoMangioSano

 

Mangiare sano. Buona abitudine o pericolosa fissazione?

Healthy o non healthy? Questo è il dilemma!
Spesso capito in profili social di appassionati di fitness e paladini della buona salute che eliminano totalmente i grassi saturi (ovvero quelli "cattivi") dalla propria dieta perchè reputati il male assoluto.

Detta in tutta sincerità, provo un gran senso di rammarico per questi profili (tra l'altro super seguiti) perchè chi li gestisce è gente APPASSIONATA di questo mondo, ma non ESPERTA, come invece è un laureato o uno studente di nutrizione/medicina, creando falsi miti, disinformazione e, nei casi peggiori, anche reali danni fisici.

Oggi ho mangiato una pizza alle 4 stagioni (senza mozzarella perchè quella della pizzeria non la digerisco): carciofi, funghi, prosciutto cotto e SALSICCIA.

AHI AHI @framarzialifitness non mangiavi sano? Mangi degli insaccati? Della SALSICCA?

Come ben tutti sapete, un consumo eccessivo di carni rosse lavorate possono aumentare il rischio di contrarre cancro al colon

"ma il fumo è un carcinogeno molto più potente degli insaccati, per cui ragionevolmente una fetta di salame di tanto in tanto avrà minore influenza sulla nostra salute di un paio di sigarette" (da www.airc.it - associazione italiana ricerca sul cancro).

I grassi saturi e il colesterolo, i tanto temuti e spesso banditi dalla dieta, in realtà sono fondamentali per l'equilibrio del nostro corpo e vi spiego il perchè.

 TESTOSTERONE

TESTOSTERONE

Molti ormoni come il testosterone, estradiolo, progesterone e tanti, tanti altri, influenzano le caratteristiche, la capacità e la funzionalità degli organi sessuali maschili (produzione di spermatozoi, funzione anabolica muscolare e ossea, crescita in età di sviluppo) e femminili (utero, ovaie , ciclo mestruale) sono prodotti a partire proprio dal colesterolo.
Alla fine della storia, eliminandoli totalmente dalla propria dieta, si avranno più problemi che benefici!

 STRUTTURA COMUNE DEL COLESTEROLO E DEGLI ORMONI SESSUALI

STRUTTURA COMUNE DEL COLESTEROLO E DEGLI ORMONI SESSUALI

Quindi, amici, non affidatevi solo alle parole che leggete sui social, ma chiedete informazioni a professionisti e tenetevi informati.

E, ultimo consiglio, lasciatevi andare ogni tanto e non siate imprigionati in piani alimentari dittatoriali.

"Per essere padroni dei concetti e non schiavi delle diete" (A. Biasci)


NonMangioStranoMangioSano

Riso Gallo in Ma' Hidden Kitchen

L'altra sera sono stata invitata ad un evento davvero speciale in una cucina speciale, firmato Riso Gallo:  Ma' Hidden Kitchen 

IMG_9415.JPG
IMG_9409.JPG

Nel cuore di Milano ci sono due ragazzi (Lele e Melissa) che aprono la propria casa a perfetti sconosciuti con lo scopo di passare una serata a base di buon cibo e mistero. Solo a poche ore dall'inizio della cena viene svelato l'indirizzo esatto.

IMG_9320.JPG

In generale, le regole per far parte del Club sono due:

  • vietato svelare l'indirizzo esatto ad amici e conoscenti
  • portare una bottiglia di vino
IMG_9412.JPG

Ma ora vi racconto come è andata.

Appena arrivata, abbiamo iniziato la serata con un calice di bollicine e degli assaggi di ricette a base di Riso Aroma: Nigiri di Tonno e aioli e cracker creati con il mix di cereali.

Subito dopo, Olimpia Squeo, Sommellier del Riso, ci ha accompagnato in un'analisi sensoriale del riso Carnaroli e Aroma sia a crudo sia a cotto. La scoperta incredibile è che esistono più di 700 varietà solo in Italia, tutti con caratteristiche diverse!

IMG_9408.JPG

La cena poi è proseguita con meravigliosi piatti che, attenzione-attenzione, cuociono in pochissimo tempo e alcuni sono già pronti! 

Beh, che dire, Riso Gallo si supera ancora, sia con ricette tradizionali, sia con quelli che io chiamo «fast-healthy-food» , ovvero pasti pronti sani.

Se andate al supermercato o capitate sul loro e-shop , metteteli nel carrello: non vi deluderanno!

NonMangioStranoMangioSano

METABOLISMO, METABOLISMO BASALE E CALORIE. FACCIAMO CHIAREZZA

Spesso sentiamo frasi del tipo "Come accelerare il metabolismo", "deficit calorico" , "blocco del metabolismo" o "metabolisimo lento" .

Prima di cimentarci in risposte che sappiamo solo perchè sentite dire o perchè lette in blog di salute e benessere, le domande vere da porci sono: 

- Sappiamo cosa significa la parola metabolismo?

- Sappiamo cos'è una caloria?

- Sappiamo cos'è il dispendio energetico basale?

Solo dopo aver chiarito questi concetti possiamo evolvere le nostre domande in:

- E' realmente necessario fare ore e ore di esercizi per dimagrire?

- E' corretto contare le calorie?

- Se diminuisco l'introito calorico della mia dieta, dimagrisco?

Con questo breve video spero di aiutarti a trovare qualche risposta, che spesso sui libri e siti scientifici, troppo semplici non sono.

(non dimenticarti di iscriverti al mio canale youtube!)

LA MIA ESPERIENZA CON KIEHL'S

Cos'è Kiehl's

Dal 1851, in una piccola farmacia nell'East Village a New York (dove ancora oggi esiste lo storico negozio) Kiehl's offre ai propri clienti prodotti per la pelle e per i capelli di elevata qualità, eredi di oltre 150 anni di esperienza derivante dalla fusione di competenze cosmetiche, farmaceutiche e botaniche accumulate nel corso di generazioni.

b522235c7eb1e41d_800x800ar.jpg

Concepiti con ingredienti di origine naturale e con l'uso delle più avanzate tecnologie, i prodotti Kiehl's hanno confezioni semplici e lineari perchè  investono al massimo in ciò che realmente conta: gli ingredienti e la qualità dei prodotti stessi. 

Per Kiehl's il servizio al cliente è uno dei valori fondamentali. E ora ti racconto come è andata.

IMG_8044.JPG

 

La mia esperienza

Appena arrivata in store, mi ha accolto Simona, che mi ha chiesto subito di cosa avesse bisogno la mia pelle e di raccontare la mia beauty routine.

Subito dopo, ha effettuato un test per valutare lo stato della mia cute che è risultata estremamente secca sulle guance e normale sulla fronte.

Kiehls-Roma-570-23.jpg

Simona, dopo avermi illuminata sui miei errori e aver confermato alcune mie buone abitudini, mi ha mostrato alcuni prodotti ideali per migliorare la salute della mia pelle.

La cosa che mi è piaciuta di più dell'approccio di Simona (e delle altre commesse di Kiehl's) è che non sono lì a stressarti nè a insistere per farti acquistare il prodotto. Sei libera di scegliere e, anzi, ti lasciano i campioncini gratuiti per fare la prova, per vedere in prima persona se effettivamente quel prodotto funziona sulla tua pelle.

La novità: Kiehl's Pure Vitality

E' una crema viso con una formula al 99.6% a base di ingredienti di origine naturale, senza parabeni, oli minerali, coloranti o fragranze sintetiche.

IMG_8184.JPG

Gli ingredienti top e super esclusivi sono il Miele Manuka Neozelandese, che aiuta a rafforzare la barriera cutanea, e la Radice di Ginseng Rosso Coreano, che favorisce il rinnovamento cellulare e migliora la luminosità. E' un mix di naturalità ed efficacia, per una pelle che appare più levigata e radiosa in soli 7 giorni. Adatta a tutte le età e tipi di pelle.

 

 

IMG_8180.JPG

 

Come utilizzarla

Da utilizzare sulla pelle appena lavata, mattina e sera. 
1. Applica una piccola quantità sul palmo della mano
2. Scalda il prodotto tra le dita
3. Applica in maniera uniforme sul viso
4. Massaggia la pelle con movimenti circolari fino a quando il prodotto non viene assorbito
5. Distribuisci ogni eccesso di crema sul collo con movimenti dal basso verso l’alto

Un piccolo suggerimento: picchietta dolcemente con i polpastrelli per 15 secondi, aiuterà a riattivare la circolazione e far assorbire al meglio il prodotto

Kiehl's e il valore della "Comunità"

IMG_8182.JPG

La generosità è uno dei fondamenti della mission di Kiehl's. 
Fedeli a questo impegno, hanno dato sostegno ad associazioni benefiche e organizzazioni non profit in tutto il mondo, con particolare attenzione a tre cause: la ricerca e la cura sull'AIDS, la conservazione e sostenibilità dell'ambiente ed i programmi di assistenza per i bambini e/o comunità locali. 


Fra i prodotti proposti a sostegno di queste cause spicca l’ULTIMATE STRENGHT HAND SALVE, il trattamento protettivo per le mani. Un'offerta filantropica per sostenere le associazioni di carità per HIV/AIDS nel mondo. Dal 1996, grazie al supporto generoso dei clienti Kiehl's, sono stati versati $1.000.000 per la causa. 
Venduto nei negozi durante la giornata mondiale dell'AIDS il 1 dicembre 2009, ULTIMATE STRENGHT HAND SALVE in Edizione Limitata è un trattamento per le mani dalla confezione unica ornata con il simbolico nastro rosso.

 Il reparto uomo di Kiehl's

Il reparto uomo di Kiehl's

 Una delle tante formule sparse nel punto vendita (n questo caso un'integrale)

Una delle tante formule sparse nel punto vendita (n questo caso un'integrale)

COME FARE UNA SPESA SANA ED ECONOMICA

Spesso capita che molte persone mi chiedano consigli su come fare per mangiare pasti equilibrati e la risposta che mi danno, dopo una mia breve spiegazione, è: "MA COME FAI?! SPENDERAI UN PATRIMONIO!"

No, ragazzi, in realtà spendo molto poco!

La parola chiave per unire la combo risparmio-mangiare sano è «organizzazione». E non si applica solo nel suddividere i pasti a casa per la giornata, ma parte proprio dalla spesa.

Ecco, quindi, un breve video di 10 minuti dove mostro ciò che acquisto, dove lo acquisto e soprattutto quanto spendo per mangiare sano durante la settimana senza prosciugare il portafoglio.

ARGASENS

Ciao ragazze,


Chi mi segue su snapchat si ricorda di questi prodotti: li ho trovati a Rimini Wellness e ho voluto provarli.
Generalmente sono abbastanza scettica su creme e oli da mettere nel dopo doccia, perché avendo la pelle molto secca, spesso mi ritrovo incremata e unta per 30 minuti per poi tornare ad avere la pelle come prima, se non più screpolata. 
Quindi mi ero ripromessa che fino a quando non trovavo qualcosa di valido era inutile spendere soldi.

E questa? Questa è una crema corpo e un olio puro di Argan che mi sta dando un sacco di soddisfazione!
La crema una volta messa e asciugata non mi lascia il senso di pesantezza, di unto o odori particolari e la pelle è davvero più nutrita e morbida, mentre l'olio lo uso un po' meno, giusto un paio di gocce sul viso pulito dopo essermi struccata e lavata la faccia la sera, prima di andare a letto (in realtà a volte lo metto anche sul viso di Nicola, dopo che è uscito dalla doccia, perchè non avendo particolari odori, è apprezzato anche da Lui).

Quindi pollici in alto per Argasens!
Voi che creme usate? Questa marca l'avete mai provata?
 

NonMangioStranoMangioSano

CelluBlue e B&C

Ciao ragazze!

dopo mille vostre domande, alla quale ancora non potevo rispondere, posso finalmente spiegarvi cosa è CelluBlue e a cosa serve.

image.jpg

Ho testato Cellublue, una coppetta realizzata esclusivamente in silicone medico (forse per questo che il suo prezzo è di 19.90€ a differenza dei 4€ su amazon di marche ignote che non garantiscono la qualità) per combattere la cellulite, e ora vi racconto come è andata.

CelluBlue riproduce i movimenti del famoso passaggio “palpate-roll”, efficace nella lotta per combattere la cellulite e la pelle a buccia d'arancia.

Ma sarà vero? 🤔

Poi vi chiederete - come già ho sentito dire- <<figurati se Francesca Marziali ha la cellulite, in forma e attenta com'è!>>.

 😱Ahimè, un po' ce l ho anche io, come ho un po' di buccia di arancia... ma non perchè non segua le "regole" di buona condotta vs la terribile cellulite, ma semplicemente perchè la cellulite, purtroppo , è causata da diversi fattori, tra cui alcuni ormonali e ciò spiega come mai alcune ragazze perfette e fisicate ce l'abbiano o perchè altre, tutte curve, neanche l'ombra. 

Ora vi faccio leggere alcune parti di un articolo molto interessante sulla cellulite, preso dal blog di iafstore.com (puoi leggerlo completo qui per farvi capire meglio:

La cellulite,definita col termine di "pannicolopatia-edemato-fibro-sclerotica" è considerata un inestetismo che colpisce circa l'80-90% dei soggetti di sesso femminile. Si evidenzia soprattutto in alcune regioni del corpo (cosce, glutei e fianchi), particolarmente sensibili all'azione degli ormoni sessuali femminili (estrogeni) che tendono a far ritenere liquidi ed accumulare grasso. Si instaura nell'ipoderma, tessuto prevalentemente adiposo posto al di sotto dello strato più superficiale della cute (derma).

..ma credo che noi donne lo sappiamo già cos'è e dove si trovi...quindi passiamo alle possibili cause:

La pannicolopatiaedematofibrosclerotica può avere diverse cause eziopatogenetiche: disturbi circolatoristati infiammatoriinsufficiente attività degli organi emuntoriproblematiche ormonali e costituzionali (iperpancreatismo, iperinsulinismo e anabolismo), stress psico emozionalevita sedentariaabuso di farmaci (vedi cortisone e contracettivi) ed errori dietetici (per esempio, le calorie specie di grassi e carboidrati: se assunte al mattino lipolisi, se assunte di sera lipogenesi).
GENETICHE
Predisposizione dovuta a fattori ereditari.
ORMONALI
Azione degli estrogeni e implicazioni nel microcircolo soprattutto nella pubertà, gravidanza e nella fase che precede la menopausa.
VASCOLARI
Diminuita elasticità dei vasi sanguigni e difficoltà di flusso sanguigno, soprattutto negli arti inferiori.
PATOLOGIE VARIE
Disfunzioni epatiche, disturbi intestinali e altre patologie che comportano ritenzione idrica.
STITICHEZZA
L'intestino che non si svuota regolarmente crea una pressione sulle vene del bacino ostacolando il ritorno del sangue che proviene dagli arti inferiori. Inoltre, il ristagno del cibo e il conseguenze protrarsi della fermentazione e putrefazione contribuisce a intossicare l'organismo.
POSTURE
Posture e atteggiamenti del corpo non corretti che comportano un ostacolo alla circolazione del sangue (es.: iperlordosi lombare e possibile compressione dei visceri sulle vene del bacino. Lo stare troppo tempo seduti con le gambe accavallate e relativa compressione sulle vene della coscia, ecc.). Anche mantenere per lungo tempo semplici posizioni fisse come la stazione eretta o seduta rende difficoltoso il ritorno del sangue venoso.
STRESS
Influisce negativamente sulla funzionalità delle ghiandole surrenali che regolano l'equilibrio idrico del corpo (equilibrio tra sodio e potassio e conseguente ritenzione idrica).
ABBIGLIAMENTO
Vestiario rigido e fortemente aderente (es.: jeans) che ostacola il ritorno venoso. Anche le scarpe con i tacchi alti sono controindicate in quanto non consentono una normale azione di flessione e spinta del piede che funge da "pompa" sanguigna (per questo detto anche "secondo cuore").
ALIMENTAZIONE
Sovrappeso che tende a rallentare il metabolismo. Alimentazione squilibrata verso un eccessivo consumo di cibi di origine animale contenenti grassi saturi (carni grasse, latticini, ecc.), zuccheri e sale. Scarsa presenza nella dieta di cibi di origine vegetale contenenti acqua, vitamine, minerali, pigmenti vegetali e fibra come frutta e verdura di stagione e leguminose. Questi favoriscono il ricambio e aiutano a contrastare l'azione dei radicali liberi. L'alta presenza di acqua nei vegetali, unita a circa 1,5 litri da bere durante la giornata, aumenta la diuresi agendo anche sulla ritenzione idrica e facilita l'eliminazione delle scorie metaboliche.
SEDENTARIETA'
Scarsa attivazione della circolazione sanguigna e del ricambio (metabolismo). La sedentarietà peggiora ulteriormente la situazione se associata a fumo, alcool ed eccesso di caffè. L'attività motoria sistematica potenzia l'apparato cardiocircolatorio e respiratorio, attiva la circolazione sanguigna, aumenta l'ossigenazione cellulare facilitando i processi metabolici e migliora il tono dei muscoli impegnati.
La cellulite in sè non è una infiammazione vera e propria, ma un accumulo di tossine nel tessuto connettivale (o interstiziale che dir si voglia) con adiposità localizzata da cui deriva una modificazione della composizione e della struttura del medesimo e delle strutture adiacenti ovvero delle cellule adipose (cellule che hanno sia funzione protettiva e di resistenza alla pressione, che di accumulo di ingenti riserve nutritive di cui si avrebbe un continuio e rapido turn over), dei vasi sanguigni e linfatici (dediti al trasporto e allo scambio di ossigeno, materiale nutritizio, cataboliti, acqua) e del sistema nervoso che controlla questi vasi.
 

RIMEDI

Esistono una grande varietà di rimedi contro la cellulite: invasivi, meno invasivi, costosi o fastidiosi, ma se non si comincia partendo dall'eliminare le probabili cause, credo il risultato possa essere solo passeggero.

➡️➡️➡️Quindi, se già siete molto attente all'alimentazione, all'attività fisica, al bere acqua, a curare la vostra pelle e non volete spendere una fortuna per provare a combattere l'ultimo e più persistente degli inestetismi, CelluBlue è una buona scelta. 👍🏻

Con questa ventosa, otterrai risultati strabilianti dopo solo poche settimane. CelluBlue può essere utilizzato su tutti i tipi di cellulite, qualsiasi sia la sua origine: combinata, adipose, umorale o fibrosa.

Quando ho letto questa descrizione dal loro sito ero molto scettica e mi sono detta "mah, vedremo"... ma mi sono dovuta ricredere.

Premettendo che non è che sia partita da una situazione critica, quindi la mia poca cellulite è davvero la più maledetta e resistente , sono circa 2 settimane che utilizzo CelluBlue (non sono proprio costante come loro suggeriscono anche con la loro specifica app,  farò il massaggio un giorno sì e uno no) e vi devo dire che la pelle è davvero migliorata.

Dove faccio il massaggio la cute è molto, molto più liscia e la cellulite si è ridotta (ancora non è completamente sparita - e non so se sparirà mai - ) ma il risultato si vede.

🎉🎉Quindi un pollice bene bene in alto per questa invenzione super-cheap per combattere il nemico di sempre. 🎉🎉

Applica l'olio per corpo che più preferisci sulla zona affetta da cellulite che desideri massaggiare con CelluBlue
image.jpg

Ecco, in realtà io non ho creme o oli per il corpo particolari per questo inestetismo🙄,  che forse sarebbero le più indicate 😅, ma se non  ce le avete posso dirvi che si possono usare davvero tanti tipi di cosmetici, purchè idratino, ammorbidiscano la zona da trattare per evitare dolori e rotture di capillari sulla superficie!

Ad esempio io uso delle creme e oli molto naturali indicati per il tipo di attività che faccio, della marca italianissima B&C .

🍃🌸🌼🌺 Sono prodotti di alta qualità e i miei preferiti sono:

  • l'olio secco  "Strongful" che utilizzo prima di allenare le gambe in palestra (non macchia e non unge, credo sia magico! 😂) per preparare la pelle all'attività e comincia già prima dell'allenamento a tonificarla e a migliorare la circolazione - per non parlare del profumo, è davvero intenso e naturale, per me supersuper-piacevole .
  • il balsamo "BeC" che utilizzo se ho la pelle irritata/arrossata, o per fare dei massaggi quando ho delle contratture al muscolo. Ne serve davvero poco e anche lui ha un profumonsuper intenso, e si assorbe subito sulla pelle.

Credo di avervi detto tutto su questa esperienza, se avete altre domande non esitate a contattarmi via email, commenti, fb, Instagram o snapchat!

 

NonMangioStranoMangioSano

Nike Design Week

Finalmente, dopo tanta attesa, una delle settimane più speciali di Milano è arrivata!

Stiamo parlando della Design Week, ovvero del Salone del Mobile e del Fuori Salone: fiere, eventi, esposizioni, party... 6 giorni pieni di appuntamenti dove "O ci sei. O ci devi essere".

E come mancare? Soprattutto se uno degli eventi più cool è organizzato da Nike: sport e design in un'unica e speciale location, l' ex fabbrica di via Orobia 15.

Scarpe, design, mostra, palco scenico e centinaia di persone con la stessa passione.

Se l'hai mancata, ecco il mio video di come è andata. E' solo un breve assaggio, non voglio svelarti troppo: la prossima volta devi esserci anche tu!

 

→ Un ringraziamento speciale a Nike Women per l'outfit e a Fitmark Bags per supportarmi sempre nei miei viaggi con i loro zaini porta-pasti (codice sconto del 20%  FM20fitmarkbagsEU )

 

NonMangioStranoMangioSano

  

Laborinthus 2016

Laborinthus è il nome che i ragazzi del Liceo Scientifico Carlo Livi di Prato hanno scelto per il loro progetto di autogestione. Ogni anno, ormai da tempo, invitano personaggi della musica, del cinema e dello sport per interventi didattici, con lo scopo di dare qualche consiglio, suggerimento o semplicemente  raccontare la propria carriera.

Laborinthus sono quindi 2 giorni di forum, interventi e discussioni organizzati dagli studenti per gli studenti.

Io ho avuto l'onore di essere invitata ... e ora vi racconto come è andata.

Avendo la possibilità di parlare 2 ore e di usufruire della lavagna interattiva multimediale, ho pensato di fare una presentazione power point su cosa significa "NonMangioStranoMangioSano". (Chi mi segue da tempo sa cosa intendo, ma, nel dubbio, meglio cominciare dal principio)

Ho parlato di me, della mia carriera, delle mie esperienze scolastiche e lavorative, di cosa sia la salute e di quanto l'alimentazione e lo sport siano importanti.

Avevo di fronte circa una quarantina di persone tra ragazze e ragazzi. Silenziosi.

Non nego di essermi emozionata, anzi! E' stata la prima cosa che ho detto per sciogliere un po' la tensione «Buongiorno a tutti, mi chiamo Francesca Marziali e non parlo davanti ad un pubblico dal mio esame di maturità in cui erano presenti 6 professori, mio papà e 2 piccioni sul davanzale della finestra, quindi vi chiedo di scusarmi fin da subito se qualche volta mi incepperò ».

Dopo i primi 10 minuti di genuina diffidenza, gli animi hanno preso coraggio e i ragazzi hanno cominciato ad intervenire alla presentazione. E' stato davvero entusiasmante!

Per rendere la lezione più leggera e per capire certi concetti che normalmente richiedono un trimestre di lezioni universitarie, ho pensato di mostrare brevi video ideati da Ted-Ed  che spiegano in pochi minuti argomenti un po' ostici.

Vorrei riproporli qui, sono in inglese ma è possibile avere il supporto dei sottotitoli in italiano, perchè credo siano davvero educativi e abbastanza chiari per chi sta incominciando a studiare biochimica e fisiologia.

→ Agli stundenti del Livi: per mancanza di tempo, uno non sono riuscita a mostrarvelo, ma ve lo ripropongo qui sotto, nel caso siate interessati.

 

1. CHE IMPATTO HANNO I CARBOIDRATI SULLA NOSTRA SALUTE?

2. IN CHE MODO LO ZUCCHERO INFLUISCE SUL CERVELLO

3. COSA FA CRESCERE I MUSCOLI?

4. COS'E' UNA CALORIA?

Dopo la lezione, abbiamo continuato il nostro incontro a pranzo nel bar della scuola, in particolare con gli organizzatori di Laborinthus, dove mi hanno raccontato un po' la loro vita, le proprie paure e i propri sogni. La cosa che più mi ha colpito è che sono dei Grandi Piccoli Adulti e mi fanno davvero ben sperare nelle generazioni future.

Come tutti noi a quella età, sono un po' confusi e hanno bisogno di esempi solidi e sani che li spronino a dare il meglio di sè e che credano nei loro progetti.

Loro sono il concentrato di noi adulti e siamo noi i veri responsabili sul fatto che sia "buono".

Nonmangiostranomangiosano non solo come dieta, ma come stile di vita. In tutto.

 

NonMangioStranoMangioSano

 

 

 

 

A Scuola con Nonmangiostranomangiosano

image.jpg

Martedì 23 Marzo, dalle 10 alle 12, sarò ospite presso il Liceo Carlo Livi di Prato per partecipare in prima persona al progetto Laborinthus  tenendo un piccolo forum intitolato "Non Mangio Strano Mangio Sano ® - stile di vita e benessere con Francesca Marziali " .

 

Spero sia solo il primo di una serie di incontri!

 

#NonMangioStranoMangioSano

Margot vs Lily ep.6

Margot vs Lily è una nuovissima ed esclusiva web series prodotta da Nike Women.

Due sorelle, due stili di vita, una scommessa.

Sono una decina di episodi che durano meno di 10 minuti.

E tu? Per chi fai il tifo? Margot o Lily??

Margot vs Lily ep.5

Margot vs Lily è una nuovissima ed esclusiva web series prodotta da Nike Women.

Due sorelle, due stili di vita, una scommessa.

Sono una decina di episodi che durano meno di 10 minuti.

E tu? Per chi fai il tifo? Margot o Lily??

Margot vs Lily ep.4

Margot vs Lily è una nuovissima ed esclusiva web series prodotta da Nike Women.

Due sorelle, due stili di vita, una scommessa.

Sono una decina di episodi che durano meno di 10 minuti.

E tu? Per chi fai il tifo? Margot o Lily??

Margot vs Lily ep.3

Margot vs Lily è una nuovissima ed esclusiva web series prodotta da Nike Women.

Due sorelle, due stili di vita, una scommessa.

Sono una decina di episodi che durano meno di 10 minuti.

E tu? Per chi fai il tifo? Margot o Lily??